Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Ecco Jenna Menta, il volto nuovo della Fiorentina con l'Italia nel destino

Un gol da trenta metri nell'amichevole contro la Roma Femminile. Questo il biglietto da visita di Jenna Menta, la classe 1999 arrivata alla Fiorentina dagli Stati Uniti. Proviamo a conoscerla meglio. 

Al Centro Sportivo Coni "Giulio Onesti" di Roma la partita di Jenna Menta inizia dopo 60 minuti. Patrizia Panico, allenatrice della Fiorentina Femminile, decide di mandarla in campo a metà della ripresa di questa amichevole estiva contro le giallorosse di Alessandro Spugna.

L'italo-americana impiega meno di mezz'ora a presentarsi: le Viola spingono, la Roma è in difficoltà, la palla arriva sui piedi di Menta che però è in posizione defilata, lontana dalla porta, spostata verso la bandierina di destra. Potrebbe crossare, potrebbe far girare la palla, visto che la Fiorentina è sul 2 a 0 e le padrone di casa non sembrano proprio in partita. Jenna Menta invece guarda verso Caesar e lascia partire una palombella letale, da oltre 30 metri, che si insacca sotto la traversa e va a gonfiare la rete. Gol.

È questo il biglietto da visita del volto nuovo della squadra di Firenze. Un nuovo tassello di grande importanza nello scacchiere tattico della Panico.

...

Le origini del calcio femminile in Italia con le "Giovinette" che sfidarono il Duce - Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo

 Le origini del calcio femminile in Italia raccontate in "Giovinette - Le calciatrici che sfidarono il duce". Ne abbiamo parlato con l'autrice, Federica Seneghini.

 Jenna Menta, una carriera nel calcio universitario

Classe 1999, nata il 1 luglio a Somers, 21 mila abitanti nello stato di New York, contea di Westchester, Jenna Menta inizia a giocare a calcio a livello scolastico e poi universitario. Compie tutta la trafila nelle categorie della squadra di Georgetown, dalle matricole fino ai Senior, arrivando nel 2021 al Wake Forest, portando a termine una stagione che la vede protagonista con 22 presenze, 6 gol e 7 assist. "La mia esperienza a Wake Forest è stata molto impegnativa - ha raccontato Jenna Menta in questa intervista - l'adattamento a una nuova squadra, un nuovo stile, è stato difficile dopo quattro anni nella stessa scuola. Inoltre il programma di studio del mio corso era molto impegnativo, il che a volte era difficile da bilanciare. Entrambe le università erano ambienti ultra competitivi con programmi di formazione rigorosi, ma ne è valsa la pena".

Così dopo aver vinto il BIG EAST Offensive Player of the Year e dopo essere stata nominata nella United Soccer Choaches All-Atlantic Region Third Team, è arrivata la chiamata dal mondo professionistico. A gennaio 2022 passa infatti al Racing Louisville, club del Kentucky che milita nella NWSL, la National Women's Soccer League, il massimo campionato di calcio femminile negli Stati Uniti.

"Sapevo di voler giocare nel calcio professionistico, probabilmente ho deciso quando ero al Senior al College, l'ultimo anno di università, quando sono stata scelta al Draft dal Racing Louisville in WSL questo inverno - ha raccontato la nuova calciatrice viola ai microfoni della Fiorentina - Dovevo però finire la laurea magistrale quindi non era il momento giusto quello, ma volevo cercare un'opzione all'estero, specialmente in Italia perché sono italiana, o meglio italo-americana".

Jenna Menta, la nuova calciatrice della Fiorentina
...

Calcio femminile, l'era del professionismo parte con un nuovo format - Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo

27 agosto 2022, questa la data del fischio d'inizio della stagione 2022 2023 della Serie A Women. Ma c'è un altro giorno storico a fare notizia nel mondo del calcio femminile ed è quello del 1 luglio 2022, il giorno ovvero dell'introduzione del professionismo.

 L'Italia nel destino di Jenna Menta

Che ci fosse l'Italia nel suo futuro, insomma, era chiaro sin dal nome: "Parlo un po' la lingua, ho familiari qui e amo Firenze, è una bellissima città che ho già visitato. Era una grande opportunità, praticamente tutto quello che cercavo l'ho trovato alla Fiorentina. Ho molti parenti qui in Italia, ero venuta nell'estate del 2006, quella dei Mondiali e ricordo che c'era un'atmosfera pazzesca".

Calciatrice veloce e fisica, abile a giocare tra centrocampo e attacco, adesso la sua nuova sfida sarà quella di passare dal calcio americano a quello italiano: "Sarà diverso: in America è più fisico, tutta forza e velocità, mentre qui in Italia è più tecnico. Sono molto curiosa ed eccitata di mettere alla prova le mie capacità qui con la squadra". Sarà una delle poche calciatrici statunitensi nella nostra Serie A: "Mi piacerebbe molto essere un'apripista. Non ci sono molte calciatrici americane in Italia, ma so che qui si sta cercando di sviluppare il calcio femminile". Uno sviluppo e una crescita che non può non guardare a quanto avviene Oltreoceano. Da dove, nel frattempo, iniziamo a prendere calciatrici. Come Jenna Menta, pronta a stupire Firenze. 

Buona la prima! Juventus e Roma vanno avanti in Wo...
Italia-Islanda 1-1, Bergamaschi tiene a galla le A...
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://mail.il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...