Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Questo è il derby

Questa non è una giornata come le altre, questa non è stata una settimana come le altre, è stata la settimana del derby, è la giornata del derby. C'è un silenzio assordante oggi nella capitale, un silenzio religioso, un silenzio di attesa. Non si parla prima di un derby, si aspetta che la quiete si trasformi in tempesta. Novanta minuti di tensione, di nervi, di agitazione, novanta minuti che come ogni anno devono ristabilire il primato cittadino, almeno fino al prossimo campionato, fino al prossimo derby, fino a che la ruota non ricominci a girare da capo.

Questo è il derby della capitale, biancocelesti contro giallorossi, aquile contro lupi, Roma Nord contro Roma Sud, "siete nati 27 anni dopo!" contro "11 anni de B!", semplicemente Lazio contro Roma. Una rivalità eterna, come eterna è la città che la ospita e che come ogni anno, si prepara a vivere novanta minuti col fiato sospeso con gli occhi incollati su quel rettangolo verde che da generazioni scandisce i ritmi della città.

Questo in particolare è il derby degli allenatori, di José Mourinho e di Maurizio Sarri, delle loro provocazioni e dei loro schemi tattici; è il derby degli attaccanti, di Ciro Immobile e di Tony Abraham, dei loro gol e delle loro giocate; è il derby dei centrocampisti, di Sergej Milinković-Savić e di Niccolò Zaniolo, della loro classe e dei loro assist; è come sempre il derby dei tifosi, che come ogni anno si ritrovano a sostenere la propria squadra, a difendere i propri colori, a rinnovare la propria passione.

Queste sono emozioni che solo chi vive il clima di Roma può capire, solo chi vive tutto l'anno a fianco a fianco con il collega, con il parente, con l'amico dell'altra squadra, perché puoi essere chiunque, uno studente, un avvocato, un professore, un medico, un operaio, persino il papa, ma se tifi Roma o Lazio hai vissuto questa settimana in apnea, vivrai quei novanta minuti come se fossero gli ultimi della tua vita e vivrai la prossima settimana in depressione o in estasi a seconda del risultato.

Questo è il derby. Questa è Roma. 

Juve: Rudiger e Jorginho per la rifondazione estiv...
Giorgio Scalvini: il futuro dell'Atalanta e della ...
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://mail.il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...