Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Nuove indagini nel calcio italiano: che succede tra i club

Altre accuse alla Juventus, ma finora già coinvolte undici società della massima serie italiana per la vicenda plusvalenze

Le ipotesi

Nuove indagini disposte dalla Procura della Repubblica di Torino in casa Juventus attorno alla gestione finanziaria del club degli ultimi anni. Le ultime vicende raccontano in realtà di un nuovo capitolo aperto di recente nell'ambito dell'inchiesta c.d. "Prisma" e riguardante stavolta mancati pagamenti di stipendi in casa Juventus secondo quanto previsto per la stagione 2019/2020. Più in particolare al centro dell'interesse della procura federale sembra essere finito un accordo tra club e giocatori siglato proprio nel marzo del 2020 e relativo ad una dilazione degli stipendi dei giocatori in rosa in vista di un'attenuazione dell'impatto dovuto alle mancate entrate del club causa pandemia. L'accordo, scrive il Corriere dello Sport, avrebbe riguardato una rinuncia di fatto da parte dei tesserati ad una quota di stipendio, prefigurando la possibilità di accordi individuali tra società e singoli giocatori. Ecco allora il sospetto degli inquirenti : non una rinuncia in toto, ma un differimento, stando a quanto emerso finora, di 3 mensilità su 4, con contestuale forzatura dell'esercizio 19/20. Il tutto allo scopo di aggiustare in positivo i conti con voci di costo molto migliorate per quell'annualità e con la parte mancante da ricomprendere nel bilancio successivo. Così il bilancio dichiarato avrebbe rendicontato una perdita netta di 90 milioni, a fronte dei 160 stimati altrimenti. Tra le ipotesi fatte filtrare dunque quella di falso in bilancio o fatturazioni false. Sul piatto anche presunte distruzioni di documenti custoditi al di fuori del club a rendere ancor più delicata la situazione. Di qui forse le perquisizioni eseguite dalla Guardia di Finanza su uffici legali e contabili a Milano, Roma e Torino e la richiesta successiva di acquisizione di documenti relativi ai pagamenti a partire dall'estate del 2019. Oltre alla Juventus FC risultano indagati tra gli altri anche Andrea Agnelli, Pavel Nedved e Fabio Paratici, dirigente ora di stanza in Inghilterra, al Tottenham.

A dire il vero va sottolineato che le indagini ad oggi sono ancora in corso. In altre parole non è affatto detto si concludano necessariamente con una richiesta di rinvio a giudizio (e con la possibilità in quel caso che si apra un procedimento di fronte al giudice competente). E' possibile insomma chela vicenda si chiuda senza conseguenze per persone e società in questione. Altro aspetto riguarda invece la giustizia sportiva che però al momento è ferma, probabilmente in attesa della conclusione definitiva delle indagini ordinarie.  

Cos'è l'indagine Prisma

In effetti è solo di poco più di un mese fa la diramazione da parte della Juventus del comunicato che riportiamo qui di seguito : "Juventus Football Club S.p.A ("Juventus" o la "Società") comunica di aver ricevuto questa sera unitamente ad altre 10 società di calcio italiane e relativi soggetti apicali, una "Comunicazione di conclusione delle indagini" dalla procura Federale presso la F.I.G.C. in ordine alla valutazione degli effetti di taluni trasferimenti dei diritti alle prestazioni di calciatori sui bilanci e alla contabilizzazione di plusvalenze, in seguito alla segnalazione della Co.Vi.So.C., per l'ipotizzata violazione dell'articolo 31, comma 1, e degli articoli 6 e 4 del Codice di Giustizia Sportiva. Si precisa che l'atto notificato, riguardante taluni trasferimenti perfezionati negli esercizi 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021, non costituisce esercizio dell'azione disciplinare da parte della Procura Federale. La Società potrà ora avere accesso agli atti e articolare le proprie difese nei termini previsti dal codice, confidando di poter dimostrare la correttezza del proprio operato".

Si tratta della conclusione delle indagini da parte appunto della giustizia sportiva (ovvero quella in seno alla FIGC), che hanno seguito gli sviluppi dell'inchiesta Prisma. Questa in realtà esordisce nel novembre del 2021 proprio a fronte di una gestione ritenuta "malsana" delle plusvalenze da parte dei club coinvolti. Sono 62 le operazioni di mercato e trasferimenti di giocatori sospetti, condotti principalmente tra società italiane nel periodo 2018-2021. Dieci in totale quelle individuate tra cui, oltre alla Juventus, anche il Napoli e altri club di Serie BPer i bianconeri tuttavia la possibile apertura di un fronte di indagini interno ulteriore può avere ricadute immediate nella membership : è circolata ieri la notizia della sospensione dall'incarico di Presidente per Andrea Agnelli, dopo aver ricoperto il ruolo per dodici anni.



Claudio Viozzi

Da stemma a logo, la rivoluzione dei simboli socie...
Italia fuori dai Mondiali, guai in casa Rai
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://mail.il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...