Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Jasmine Paolini scrive la storia

A Dubai, Jasmine Paolini vince il WTA 1000 e diventa la numero 14 al mondo nel mondo del tennis. Un trionfo che sa di storia.

"Io però sto giocando al massimo, sento bene la palla: vedremo come andrà". Lo aveva detto il giorno prima battendo Sorana Cirstea e strappando un biglietto per la finale dei Wta 1000 di Dubai. Jasmine Paolini ha 28 anni ed è originaria di Castelnuovo di Garfagnana. Papà toscano e mamma ghanese di origini polacche. Cresciuta con la racchetta in mano, a dieci anni già partecipava a tornei importanti e nel 2015 ha esordito tra le big nelle qualificazioni degli internazionali di Roma. Oggi dopo quasi dieci anni dall'esordio ufficiale, è riuscita a scrivere la storia del tennis Italiano trionfando favolosamente a Dubai.

In finale ha incontrato Anna Kalinskaya, 40° posto nel ranking mondiale in esordio assoluto in una finale di WTA in singolo. La Paolini invece, nella sua carriera, ne ha disputate ben 4 prima di questa. Ne ha vinta però soltanto una, lo Slovenia Open Wta nel 2021, e perse ben tre ovvero il Transylvania Open nel 2022 e nel 2023 gli Internazionali femminili di Palermo e lo Jasmin Open di Monastir.

...

Il Palpa: il più grande talento inespresso del tennis - Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo

Roberto Palpacelli, detto il "Palpa", è la più grande promessa non mantenuta del tennis italiano anni '80 e '90. Un campione mancato, che poteva diventare uno dei più forti al mondo, come confermato da chiunque lo abbia incrociato.

Jasmine Paolini. Fonte Foto: Huffpost

Il primo set è stato equilibrato. Paolini e Kalinskaya si sono contese il servizio, con la russa inizialmente in vantaggio. Paolini ha però reagito, sfruttando gli errori avversari e pareggiando 2-2. Nonostante alti e bassi, Kalinskaya ha ottenuto il break decisivo, vincendo il set 6-4. Nel secondo set, Kalinskaya ha conquistato il servizio con un colpo vincente al primo tentativo, portandosi poi in vantaggio sul 3-1. Paolini, però, ha mostrato determinazione e ha recuperato, riportandosi sul 3-3 e successivamente conducendo il match fino al 7-5, sfruttando errori nella risposta di Kalinskaya. Nel terzo set, il copione si è ripetuto. Sul 5-4 per Kalinskaya, Paolini ha controbreakkato, avviando una serie vincente che l'ha portata a vincere il set 7-5, ottenendo così il suo primo titolo WTA 1000 della sua carriera.

Jasmine è diventata così la terza italiana di sempre a vincere un torneo 1000 dopo Flavia Pennetta (Indian Wells 2014) e Camilla Giorgi (National Bank Open 2021) e la seconda nella storia a vincerlo pur non essendo testa di serie. Un'impresa storica quella della toscana che, portando a casa il Dubai Tennis Championship, scrive meravigliosamente la storia del tennis italiano. Dopo la vittoria, Jasmine vola al 14° posto nel ranking mondiale del circuito avvicinandosi sempre di più alla tanto bramata top ten.

Quel sorriso dopo l'ultimo punto rimarrà impresso nella storia. Dopo la stretta di mano esplode di gioia e si gode il pubblico che la applaude e la incorona vincitrice. "È una vittoria speciale" commenta "sono molto contenta, oggi ho lottato in ogni punto e sono orgogliosa". Ad essere orgogliosi siamo soprattutto noi. Da oggi c'è una nuova stella nel tennis mondiale ed è pronta ad volare sempre più in alto. 

Non c'è nulla Di Bello
Piolimorfismo
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://mail.il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...