Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Immobile la sblocca, Luis Alberto chiude il sipario: il Verona è costretto ad arrendersi

Si parla poco della Lazio di Maurizio Sarri, eppure anche nella vittoria contro l'Hellas Verona sono emerse tutte le potenzialità della squadra biancoceleste.  

 Prosegue il percorso di crescita della Lazio, altra vittoria importante, stavolta arrivata dopo le fatiche del giovedì. Un'inversione di tendenza rispetto allo scorso anno dove non si erano registrate vittorie successive alle partite di Europa League.

Gara complicata quella col Verona, ritmi meno alti del solito ma nonostante ciò due goal ed altre 4-5 occasioni per la Lazio.

Il Verona ha giocato a tutto campo, a viso aperto, mantenendo un buon pressing per tutta la partita ma è stato poco incisivo nella fase di conclusione.

...

AMARCORD. Wilson: "La Lazio del 74, divisa ma vincente grazie a Maestrelli" - Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo

"Provate a chiedere alla gente una formazione della Lazio rimasta nel cuore. Partiranno da Pulici, senza dubbio". C'è orgoglio e nostalgia nelle parole di Giuseppe Wilson, storico capitano della Lazio campione d'Italia nel 1974. Quasi 400 presenze con la maglia biancoceleste, con in mezzo una veloce esperienza nei New York Cosmos dove fino all'anno prima aveva giocato Pelè. Classe 1945, giocava da libero, divenne capitano per precisa volontà di Maestrelli. "A lui dobbiamo tutto, era la persona che ci sapeva ricompattare".

L'assenza pesante di Romagnoli era un banco di prova importante per la difesa laziale, che si è comportata complessivamente bene concedendo al Verona solo un paio di occasioni. Per Provedel una sola parata degna di nota scaturita da un errore grave di Hysaj nel finale; il terzino subentrato all'infortunato Lazzari ha tentato un dribbling rischioso all'interno dell'aera di rigore ed ha perso il pallone. Dal cross che ne nasce arriva il tiro di Ilic da centro area ben parato a terra dall'estremo difensore bianco azzurro.

Buono l'esordio stagionale di Casale chiamato alla prima prova proprio contro i suoi ex compagni. Esordio dal primo minuto anche per Marcos Antonio, sostituto dello qualificato Cataldi. Partita sufficiente la sua: si è limitato a fare quanto richiesto da mister Sarri senza strafare e senza prendere iniziative. Rimango dell'idea che non è quello il suo ruolo, soprattutto per le sue capacità fisiche.

Le reti della Lazio giungono al 68' grazie ad un colpo di testa del solito Immobile su cross perfetto di Milinkovic SavicIl raddoppio arriva allo scadere del recupero (95'), firmato da Luis Alberto, la sua conclusione dal limite dell'area è entrata alla destra di un sorpreso Montipò.

 Le pagelle di Lazio Hellas Verona

Migliori in campo LAZIO

Lazzari 7

Luis Alberto 7

Miglior in campo HELLAS VERONA

Montipò 7

Kallon 6,5

Peggiori in campo LAZIO

Hysaj 5,5

Peggiori in campo HELLAS VERONA

Henry 5

Massimiliano Alvini: il sogno-realtà si chiama Ser...
Il soggettivismo della tecnologia
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://mail.il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...