Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Dries Mertens, il sole che tramonta

Le strade di Dries Mertens e del Napoli si separano, dopo lunghi anni di amore e di gol. E di un rapporto a 360 gradi anche con la città. 

Napoli, 24 Giugno 2013.
Avremmo potuto giocare con un infinita di titoli per descrivere l'avventura di Dries Mertens, da Star Wars con "l'ascesa di Ciro Mertens" fino a Dragonball con "il ritorno di Ciro", ma per iniziare quest'analisi sul primo marcatore all time del Napoli, ci affidiamo ad una telecronaca di Riccardo Trevisani.
Durante Lazio-Napoli dopo un goal pittoresco del 14 azzurro, il telecronista, descrive tutta l'emozione che ha in questo modo: "Segna l'ennesimo capolavoro assoluto. Atterra all'Olimpico con la navicella spaziale un alieno assoluto. Poteva fare la cosa più semplice, ha fatto la cosa più difficile! E' un centroavanti senza senso!".

Senza senso, come i 148 goal con il Napoli in 397 partite.

Il record come marcatore all time del Napoli gli ha garantito nel giugno del 2020 gli auguri di Maradona con tanto di dedica su Instagram: "Sapevo che ce l'avresti fatta!".

...

L'ultima follia in casa Napoli: prezzi da Champions per le amichevoli - Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo

Il Napoli sabato inizierà il suo secondo ritiro stagionale. Dopo Dimaro gli azzurri si trasferiranno a Castel di Sangro dove sono attesi da quattro amichevoli internazionali, le quali sono state oggetto di critiche per il folle listino prezzo messo dalla società di De Laurentiis.

Sono 113 goal in Serie A con una media di Goal/tiro pari a 0.35, un goal ogni, poco meno, di tre tiri.

Nell'ultima stagione fa registrare, anche se giocando appena 1345 minuti, i seguenti dati (tutti p90):

95° percentile per shot creating actions: 4
93° percentile per passes attempted: 36
95° percentile per xT pass: 3.39
85° percentile per xT carries: 4.7
89° percentile per pressioni riuscite: 19.83

Numeri ottimi per un rifinitore come lui, senza dimenticare che il suo ruolo iniziale era quello di esterno sinistro.

...

Calci piazzati in Serie A, la statistica tutta da scoprire - Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo

Il calcio si fonda sugli episodi.

Lo ripete spesso Allegri in conferenza, l'ha ribattuto Nicola alla fine di Salernitana-Udinese ricordando che per questa volta gli episodi sono andati per il verso giusto, ma che il calcio alla fine ti fa sempre pagare il conto.

 Il ruolo di punta e l'esplosione di Mertens

L'addio di Higuain e l'infortunio di Milik nel 2016-2017 mettono in crisi il reparto offensivo azzurro, fu in quel momento che un tattico come Sarri decise di mettere per la prima volta nel ruolo di punta Mertens.
I risultati furono clamorosi, un tridente di piccoletti che sfiora l'impresa con Dries che segna 28 goal (34 in 46 presenze totali in stagione), secondo solo a Dzeko. L'exploit fa sì che venga addirittura inserito nella lista dei 30 candidati per il pallone d'oro.

Ma Mertens non è solo calcio, ne è prova l'appellativo di "Ciro" e le diverse iniziative sociali a cui ha partecipato negli anni. Dries vive Napoli a 360 gradi e Napoli glielo riconosce con diversi murales (tra cui quello ai Quartieri spagnoli), lui ringrazia e chiama il figlio Ciro, in onore della sua amata città che lo ha consacrato e coccolato. Ma si sa tutte le storie d'amore finiscono, anche le più belle.

Dall'anno 2022-2023, non vedremo più il piccolo folletto Ciro con la maglia 14, forse si sbiadirà e da azzurra diventerà celeste, forse farà ritorno dal maestro che ha tanto amato, il quale potrebbe garantirgli una nuova giovinezza, mettendolo a proprio agio e lasciandolo creare e divertire.
I numeri dicono che non è ancora tempo di smettere, evidenziando come ancora nonostante i pochi minuti e l'età riesce a fare la differenza e a creare una quantità davvero enorme di palle goal (0.45 xG+xA p90).

Forse anche lui nel suo profondo, con un po' di dolore, tra una tazzina di caffè e l'altra, prenderà una nuova casacca e tornerà ad incantare in giro per l'Italia, senza perdere però l'appellativo e il legame eterno che ha costruito con la sua città.
La parabola che ha saltato Strakosha e ha fatto esultare Trevisani è arrivata in rete.
A presto Ciro

Mondiali di atletica, il bilancio dell'Italia tra ...
Tour de France parte 2, il resoconto della seconda...
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://mail.il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...