Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo
Menu
Post Image

Dizionario Romanista: Custode

Custòde s. m. e f. [dal lat. custos -odis]. – 1. a. Chi custodisce, cioè vigila su cose, animali, persone, affidate alle sue cure e alla sua sorveglianza:


"Noi siamo i custodi del patrimonio della Roma, non ci piace essere chiamati proprietari perché la Roma è di tutti". Ryan Friedkin è stato chiaro, quando ha preso il microfono a Trigoria, in occasione della festa dei dipendenti, "Stronger Together". Non ha mai parlato ufficialmente e, quando deve farlo lontano dalle telecamere, pesa le parole, le sceglie.

I custodi della Roma. Mi piace come idea. Trasmette la sensazione di sicurezza, di controllo, di vigilanza. È un concetto delicato, di amore. Catullo diceva: "Le cose che si amano non si posseggono mai completamente. Semplicemente si custodiscono". Come fanno i Friedkin a possedere la Roma? Sarebbe impossibile. Come fa una sola persona a tenere per sé tutta questa cosa? Non esiste. La Roma è dei suoi tifosi e anche loro non sono i suoi proprietari, sono i suoi custodi.

E il custode non è il carceriere, la guardia integerrima, il sergente di ferro. Il custode è colui che vuole bene alla cosa che conserva. Preserva dai pericoli, si prende cura, fa scudo. Il custode accompagna e protegge.

È grazie ai suoi custodi che la Roma ha la terza media per numero spettatori in Serie A: 36.100, dietro al Milan con 37.870 e all'Inter campione d'Italia, prima con 40.761. Proprio contro i rossoneri si è registrata la presenza più alta, fin qui, della sua stagione: 51 mila spettatori, 51 mila tifosi, 51 mila custodi. Ce n'erano 400 a Bodo, davanti ai sei gol norvegesi. Ce n'erano 41 mila per la gara di ritorno, di giovedì sera. "Perchè sei un essere speciale / ed io, avrò cura di te".

Custode deriva dal latino "custodem", che a sua volta nasce dalle radice sancrita gudhami, "difendere", "stare a guardia", "preservare". La Roma ha bisogno di custodi così. Serve tempo, serve pazienza. Lo ha chiesto Josè Mourinho e i risultati gli stanno dando, purtroppo, ragione: quella giallorossa è una squadra incompleta, fragile. Lo dice il sesto posto in classifica in campionato, il secondo nel girone di Conference League. Lo dicono i gol che sono difficili se devono essere segnati e che diventano semplici se sono subiti. E per il cambiamento, serve tempo. E servono custodi.

Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie
Dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo
Dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai

I custodi della Roma, a Venezia, hanno esposto uno striscione che fotografa bene la situazione: "Noi daremo sempre fastidio... AS Roma siamo con te". E l'hanno fatto anche fuori dai cancelli di Trigoria: "Intorno a Josè facciamo quadrato". Eccoli, i custodi. Eccoli, quelli che devono proteggere la Roma. Mentre fuori piove e inizia anche a fare freddo. Mentre gli arbitri sbagliano e i giornalisti criticano. Alla Roma serve tempo, diamoglielo. Alla Roma servono custodi, ritroviamoli. Ritroviamoci. 

Dizionario Romanista: Felicità
Resistere, resistere, resistere
 

Commenti (0)

  • Non ci sono commenti. Inserisci un commento per primo.

Lascia un commento

Immagine Captcha

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://mail.il-catenaccio.it/

Like what you see?

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...